QUANDO L’IMMAGINE DI SÉ RAFFORZA IL NOSTRO SENTIRSI BENE

Webinar sulla sicurezza sui luoghi di lavoro nei centri estetici e sulle nuove prospettive offerte dal settore dell’estetica sociale e oncologica – progetto PCTO “Operatore del Benessere”.


Lunedì 16 novembre 2020, il nostro istituto, da sempre attento anche alle novità che caratterizzano il mondo del lavoro, ha avuto il piacere di ospitare un importante webinar dedicato ai servizi alla persona nel settore del Benessere.

Organizzato con modalità a distanza, vista la situazione emergenziale che stiamo vivendo, la nostra scuola ha accolto favorevolmente l’iniziativa proposta da Confartigianato Imprese Ancona-Pesaro e Urbino, nella persona della dott.ssa Daniela Larice, responsabile dei rapporti con le scuole, in collaborazione con un’importante azienda nel settore Estetica di Ancona, iscritta APEO (Associazione Professionale di Estetica Oncologica).

Rivolto alle studentesse e agli studenti iscritti alla curvatura “Operatore del Benessere, ind. Estetica” del nostro Istituto, l’incontro ha permesso di approfondire tematiche quali i protocolli di sicurezza sui luoghi di lavoro, con particolare riferimento alle misure previste dal protocollo Anti COVID-19 nelle imprese del settore dell’estetica e del benessere e l’area emergente dell’estetica oncologica e sociale, con uno sguardo alle competenze necessarie e alle prospettive professionali.

I lavori, introdotti dalla Dirigente Scolastica, prof.ssa Alessandra Di Giuseppe e coordinati dalla prof.ssa Silvia Bartolini hanno visto gli interventi della dott.ssa Daniela Larice, del dott. Luca Casagrande, responsabile della categoria Benessere e di Martina Focanti dell’Area Ambiente e Sicurezza di Confartigianato Ancona e Pesaro-Urbino.

Particolarmente toccante è stata la testimonianza di Sabrina Barbari che ha raccontato alle nostre studentesse e ai nostri studenti il suo percorso di formazione e il suo contributo nel settore dell’estetica oncologica. Pur nell’ovvia separazione fra le rispettive attività e competenze, la collaborazione fra professioni sanitarie e del benessere rappresenta un’importante novità nel panorama italiano e uno dei pochi esempi di approccio veramente olistico al benessere di persone afflitte da patologie. Le competenze acquisite durante corsi specifici permettono oggi alle estetiste come Sabrina di alleviare gli effetti dolorosi e invalidanti e di contrastare gli inestetismi che toccano anche la sfera sociale e psicologica del paziente per migliorare la qualità di vita della persona, rappresentando in tal modo non solo una prospettiva di sviluppo per questa categoria professionale, ma un vero e proprio valore aggiunto per la società e chi la vive.