PON - ISTRUZIONE PER ADULTI


ISTRUZIONE PER ADULTI

Le azioni progettuali relative a questa misura prevedono il coinvolgimento degli alunni iscritti ai percorsi di secondo livello attivati dall’Istituto “Donati” presso la Casa di Reclusione di Fossombrone. Frequentemente l’esperienza scolastica di ognuno di loro ha avuto inizio proprio all’interno della struttura carceraria. Gli alunni possiedono un’apprezzabile metodologia di studio ma tuttavia, in alcuni casi, risulta per loro faticoso assimilare e rielaborare le diverse conoscenze. La scuola si presenta, quindi, come un momento di aggregazione molto importante sia per la crescita personale degli individui sia per un eventuale possibile reinserimento del detenuto nella società. L’esperienza della scuola in carcere risulta importante per gli studenti ma diventa un momento formativo ed educativo anche per gli insegnanti che, a stretto contatto con la sofferenza, arricchiscono il proprio patrimonio culturale e personale.

Uno degli obiettivi formativi previsti dall’azione progettuale prevede l’acquisizione ed il potenziamento di competenze afferenti alle aree linguistiche, digitali ed relative all'espressività artistica attraverso la pittura. Obiettivi complementari saranno di favorire la ri-progettazione del percorso di vita in modo che non sia conflittuale o in contrasto con la società, di far acquisire, integrare o ampliare la formazione di base per il conseguimento di titoli di studio, di contribuire allo sviluppo educativo, culturale, familiare, comunitario e sociale dei detenuti, di incoraggiare e sostenere l'educazione alla legalità, alla convivenza democratica e alla cittadinanza attiva.

Data la natura particolare del luogo d'insegnamento e dei discenti, l'impianto formativo-educativo si ispirerà ai principi della didattica breve (impostata per unità complete in sè stesse, capitalizzabili e reimpiegabili nell'immediato, svincolate dalla ciclicità e dalla progressione) e del lifelong learning. Difatti, la discontinuità nella presenza di molti alunni impone un'atomizzazione del percorso proposto, affinché ogni singola lezione possa essere utilmente fruita;  i principi della didattica breve (lezioni modulari, distillazione dei contenuti, argomenti intesi più come nodi di una rete di conoscenza che come elementi di un sistema) costituiscono il fulcro su cui incardinare i percorsi formativi all'interno dell'Istituto Penitenziario.

I moduli previsti saranno relativi al potenziamento della lingua straniera, inglese nella fattispecie, lo sviluppo e il potenziamento delle competenze digitali ed un modulo espressivo-creativo mediato dall’uso della pittura.

Informativa sui moduli progettuali.pdf
pubblicità.pdf